Quali disturbi possono essere curati con l’Emdr?

L’Emdr è un protocollo terapeutico scientificamente testato per la cura dei sintomi dovuti ad un TRAUMA non elaborato. I disturbi che derivano dalla mancata elaborazione di un trauma possono essere i più diversi: disturbi fobici, ansiosi, depressivi, relazionali etc. Tutti noi, per il semplice fatto di vivere, siamo esposti all’eventualità di sperimentare traumi psicologici (dal greco “ferite dell’anima”). Nella maggior parte dei casi riusciamo da soli ad elaborare e superare la brutta esperienza. A volte, invece,il ricordo dell’evento vissuto, non elaborato, continua a ripercuotersi nel presente con conseguenze patologiche.

Esistono traumi che si possono definire “con la T maiuscola”: sono ferite importanti che minacciano la nostra integrità come calamità naturali, incidenti stradali, aggressioni, stupri, omicidi o suicidi di persone care, diagnosi infauste. Ma vi sono anche traumi “con la t minuscola”, esperienze che sembrano oggettivamente poco rilevanti ma che possono assumere un peso soprattutto se ripetute nel tempo o subite in momenti di particolare vulnerabilità o nell’infanzia. E’ allora che umiliazioni, abbandoni, trascuratezza e paure possono lasciare il segno modificando non solo i nostri atteggiamenti, le emozioni e le relazioni con gli altri nel corso della vita ma, questa è la novità scientifica, imprimendosi anche in specifiche aree del cervello, come hanno dimostrato studi all’avanguardia nel campo della neurobiologia. Ciò vale sia per i traumi maggiori come per quelli minori. I disturbi che derivano dalla mancata elaborazione di un trauma possono essere i piu diversi: disturbi fobici, ansiosi, depressivi, relazionali etc.

Come si svolge una seduta di Emdr?

Inizialmente lo psicoterapeuta che ha ricevuto la specifica formazione in EMDR raccoglie la storia del paziente, identificando con lui gli eventi che hanno contribuito a sviluppare il problema: attacchi di panico, ansie, fobie. Sono questi ricordi che verranno elaborati con l’EMDR. Il paziente viene invitato a notare i pensieri, le sensazioni fisiche e immagini collegati con l’esperienza traumatica, nel contempo il terapeuta gli fa compiere dei semplici movimenti oculari, o procede con stimolazioni alternate destra-sinistra. Tali stimolazioni hanno lo scopo di favorire una migliore comunicazione tra gli emisferi cerebrali e si basano su un processo neurofisiologico naturale, simile a quello che avviene nel sonno REM (fase del sonno in cui si sogna). Dopo l’EMDR il paziente ricorda ancora l’evento ma sente che tutto ciò fa parte del passato ed è integrato in una prospettiva più adulta. Dopo una o più sedute i ricordi disturbanti legati all’esperienza traumatica si modificano: il cambiamento è molto rapido, indipendentemente dagli anni che sono passati dall’evento, i pensieri intrusivi si attutiscono o spariscono, le emozioni e sensazioni fisiche si riducono di intensità. Studi randomizzati controllati hanno dimostrato che nel giro di 3-6 sedute si ha dal 77 al 100% di remissione del DSPT in vittime di traumi singoli mentre occorrono almeno 12 sedute per vittime di traumi multipli come per esempio nei reduci di guerra.

Cos’è l’Emdr?

L’EMDR (dall’inglese Eye Movement Desensitization and Reprocessing, Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) è un trattamento psicoterapeutico scoperto nel 1989 dalla psicologa americana Francine Shapiro. Utilizzato in origine per alleviare lo stress associato ai ricordi traumatici ha ricevuto negli anni abbondanti supporti clinici coinvolgendo psicoterapeuti, ricercatori della salute mentale, neurofisiologi. Oggi è considerato il trattamento evidence-based per il DSPT (Disturbo da Stress Post Traumatico), validato da più ricerche e pubblicazioni di qualunque altra psicoterapia nel campo del trauma. E’ approvato, tra gli altri, dall’American Psychological Association (1998-2002), dall’American Psychiatric Association (2004), dall’International Society for Traumatic Stress Studies (2010), dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2013 e dal nostro Ministero della salute nel 2003. Gli aspetti vincenti dell’EMDR sono la rapidità di intervento, efficacia e la possibilità di applicazione a persone di qualunque età, compresi i bambini.

La paura patologica di scegliere

“Abulomania”, “Decidofobia”, questi termini  indicano il disturbo caratterizzato da una paralizzante indecisione. Una vera e propria  “paralisi della volontà” associata ad ansia, stress e nei casi più gravi persino a depressione che influenza gravemente la capacità di un individuo di funzionare nella società.

E’ frequente  che l’abulomania sia un risultato diretto dell’eccesso di coinvolgimento e del comportamento intrusivo da parte delle figure primarie di accudimento nei primi anni di sviluppo della personalità di questi pazienti. Questo stile di relazione  promuove una sorta di dipendenza nel bambino che soddisferà le esigenti richieste del genitore. La lealtà è premiata, ma ogni tentativo che il bambino fa verso l’indipendenza è punito. Gli individui con questo disturbo imparano dai loro genitori, che spesso non riescono a esprimere emozioni e sono estremamente controllanti, ad avere un ruolo scarsamente definito all’interno del sistema familiare.

L’umiliazione sociale è un altro fattore importante nello sviluppo dell’ abulomania durante gli anni dello sviluppo. Questi pazienti hanno quindi dei dubbi sulla loro capacità di svolgere compiti, assumere nuove responsabilità e funzionare indipendentemente dagli altri, il che rafforza i loro sospetti di non essere in grado di vivere senza l’aiuto di altri. Presentano quindi sentimenti di impotenza che costringono altre persone nella loro vita a svolgere una sorta di ruolo di caregiver.

I sintomi possono includere:

  1. Evitare di passare il tempo da soli
  2. Evitare la responsabilità personale
  3. Divenire facilmente ferito da critiche o disapprovazioni
  4. Diventare eccessivamente concentrati sulla paura di essere abbandonati
  5. Diventare passivi nelle relazioni
  6. Sentirsi molto turbato o impotente quando le relazioni finiscono
  7. Non riuscire a prendere decisioni senza il supporto degli altri
  8. Avere problemi a esprimere disaccordi con gli altri

La psicoterapia, in particolare ad orientamento sistemico-relazionale, è la principale forma di trattamento, con l’obiettivo di aiutare l’individuo a diventare più attivo e indipendente e imparare a sviluppare relazioni sane. Una terapia a breve termine è preferibile, poiché la terapia a lungo termine può portare a una sorta di dipendenza dal terapeuta. L’allenamento di assertività  aiuterà l’individuo a sviluppare la fiducia in sè stesso, a definire i propri bisogni e i propri desideri e ad esprimerli agli altri senza paure.

La Dipendenza Affettiva

La Dipendenza affettiva è definibile come uno stato patologico in cui la relazione di coppia è vissuta come una condizione unica, indispensabile e necessaria per la propria esistenza. All’altro viene attribuita un’importanza tale da annullare sè stessi e non ascoltare i propri bisogni. Tale meccanismo viene perpetuato per evitare di affrontare la paura piu’ grande: la rottura della relazione.

Il rapporto col partner è caratterizzato da assenza cronica di reciprocità. La persona amata  è spesso problematica o sfuggente, apparentemente forte con un ego ipertrofico e importanti tratti di tipo narcisistico. Generalmente tenderà ad avvilire le debolezze del dipendente, sul piano del fisico e del carattere, operando frequentemente un confronto con un’ipotetica altra persona sempre migliore di lui; alla lunga questo atteggiamento determinerà nel dipendente affettivo una maggiore insicurezza che porterà a reazioni di gelosia, rabbia e paura.

Verrà così ad instaurarsi un circolo vizioso che si autoalimenterà e incrementerà la perdita di autostima ed autoefficacia, l’allerta continua ed il terrore della perdita, che si manifesteranno con un senso di ansia costante e un aumento di controllo della relazione.

Un percorso psicoterapeutico può aiutare la persona con Dipendenza Affettiva a superare le condizioni di sofferenza legate a tale stato patologico restituendo la giusta centralità a sè stessa. La psicoterapia sistemico-relazionale è sicuramente l’approccio teorico migliore essendo, questa, una patologia della relazione.

Diventare adulti oggi : Lo Svincolo

Al mio studio arrivano molti giovani in crisi, che manifestano disagi quali:

ansia, attacchi di panico, disturbi alimentari, dipendenze, abbandono scolastico, problemi relazionali.

Questi sono alcuni dei problemi che mi raccontano i giovani, molto spesso le difficoltà di comunicazione con i genitori, il non sentirsi capiti ed ascoltati, le insicurezze, le separazioni sono argomenti che ci ritroviamo ad affrontare, ma ciò di cui mi rendo sempre più spesso conto è che i nostri ragazzi non riescono a diventare adulti, hanno cioè difficoltà di SVINCOLO dalla famiglia d’origine che spesso crea disagio, insicurezza, insofferenza e timore di entrare a far parte del mondo, con la conseguente difficoltà di “crescere e vivere”.

Cosa significa svincolo?

Lo “svincolo” è la fase di passaggio dalla famiglia al mondo esterno.

Oggi questa transizione rispetto al passato si è molto prolungata, infatti assistiamo “ad un ingresso nell’adolescenza sempre più precoce (11-12 anni) ad un prolungamento di questa (fino a 19- 20 anni) ed alla costituzione di una nuova fase denominata post adolescenza o fase del giovane-adulto (che si può protrarre sino ai 35 anni)” (Scabini, Cigoli 2000).

La fase di svincolo quindi è tardiva e  i motivi sono fondamentalmente due:

1- la società è respingente (difficolà nell’inserimento lavorativo, precarietà, costo della vita elevato, incertezze, ecc.);

2- la famiglia è accogliente (sostegno economico, notevole libertà, ampi margini di negoziazione, clima supportivo).

Ma la difficoltà di oggi è far raggiungere la piena responsabilità adulta alla nuova generazione, anche perchè il momento della “separazione” è un periodo di cambiamento per il figlio ma anche per i genitori.

Come dicono Scabini e Cigoli (2000), “ogni transizione è segnata, in misura diversa, da due grandi temi affettivi: il dolore della perdita di ciò che si lascia (il vecchio) e la speranza- fiducia di ciò che si acquista”, ed oggi si è più concentrati sul distacco, su ciò che si perde piuttosto che su quello che si riceve, dato che le speranze e la fiducia vengono meno.

Fondamentale è l’atteggiamento dei genitori che influenzano il buon esito o meno dello svincolo.

“L’atteggiamento più adeguato è assunto da quei genitori che esprimono la tristezza per il distacco del figlio unita però alla convinzione di essere in grado di superare l’inevitabile vuoto che essa comporta” (Scabini, Cigoli 2000).

In questo momento la coppia come tale, deve prepararsi all’uscita dei figli, cercando di reinvestire su di essa.  Il rapporto torna ad essere centrato sulla coppia coniugale e può godere di maggiori spazi e tempi per sè. La donna che ha investito e sacrificato la vita per i figli può provare un forte senso di vuoto e di inutilità.

Sempre più frequentemente questo momento è un periodo critico per la coppia e non a caso negli ultimi anni aumentano le separazioni di coppie con figli giovani- adulti.

Quindi come fare a superare questo momento?

Un lavoro terapeutico centrato sulla riflessione delle dinamiche familiari e relazionali, sull’eredità che ci portiamo dietro dalle generazioni precedenti, può aiutare a crescere ed aumentare quella speranza- fiducia che in alcuni momenti viene meno.

Bibliografia:

  1. Scabini, V. Cigoli, “Il famigliare” 2000 Raffaello Cortina Editore.

La psicoterapia ad indirizzo sistemico-relazionale

Che cos’è? La terapia ad orientamento sistemico-relazionale è una modalità di intervento  mirata a fornire un aiuto efficace ed un sostegno emotivo a persone che stanno attraversando un periodo difficile della propria vita. Chiunque si trovi in una condizione di disagio (nella relazione di coppia, in famiglia, nel contesto lavorativo, nell’ambiente scolastico, nel rapporto con se stesso) e desideri cambiarla, può considerare la psicoterapia come uno spazio elettivo per chiarire, affrontare e superare i propri problemi.

Come si svolge? La terapia ad orientamento sistemico-relazionale prevede una modalità di lavoro basata sul colloquio faccia a faccia. La  prima fase della terapia, che dura generalmente un paio di incontri, si pone come obiettivo la conoscenza reciproca e la focalizzazione del problema presentato. Al termine di questa prima fase verrà fatta una proposta di intervento personalizzata: a seconda delle problematiche presentate dal cliente e delle sue esigenze verrà concordato il tipo di percorso terapeutico più adatto.

Per quali problemi è indicata? La consulenza psicologica e la psicoterapia ad orientamento sistemico-relazionale sono indicate per affrontare disagi legati alla sfera individuale, a quella di coppia ed a quella familiare. In particolar modo ci occupiamo di:
– Disturbi d’ansia e fobie
(attacchi di panico, agorafobia, claustrofobia, fobia scolare)
– Disturbi alimentari psicogeni
(anoressia, bulimia, obesità)
– Depressioni ed altri disturbi del tono dell’umore
– Problematiche di coppia
(conflitti, difficoltà di comunicazione, disturbi sessuali)
– Situazioni di disagio scolastico
(in bambini, adolescenti o giovani adulti)
– Disagi psicologici legati a situazioni stressanti

Quanto puo’ durare una terapia? La durata dell’intervento, di consulenza o di psicoterapia, viene  concordata con il cliente. La terapia sistemica si configura come un tipo di terapia “breve“. Tale definizione va intesa in relazione al numero solitamente piuttosto limitato delle sedute. In base alla nostra modalità di lavoro gli incontri sono generalmente a cadenza settimanale, in una prima fase, e quindicinale o addirittura mensile, in una fase successiva di intervento.

Diverse tipologie: quali differenze?

Terapia individuale Gli incontri prevedono una convocazione individuale. Tuttavia l’individuo, pur essendo solo nella stanza di terapia, porta comunque con sé tutte le relazioni significative che animano la propria vita nel presente, nel passato e nell’ipotetico futuro. L’attenzione del terapeuta sarà pertanto comunque rivolta alla dimensione relazionale ed interattiva del cliente, non tralasciando comunque pensieri, emozioni, storie e vissuti legati alla dimensione individuale.

Terapia di coppia Sono invitati a partecipare agli incontri i membri della coppia. Obiettivo di tale tipo di intervento è quello di favorire una messa a fuoco dei meccanismi e delle problematiche relazionali con l’intento di favorire una risoluzione dei conflitti ed un maggior grado di benessere di ciascuno dei membri della coppia. Questa tipologia di intervento è particolarmente indicata per difficoltà di comunicazione all’interno della coppia, per difficoltà nell’area della sessualità, per difficoltà in fase di separazione e per un supporto al ruolo genitoriale

Terapia familiare E’ la forma “storica” e forse più conosciuta di intervento sistemico. Sono invitati a partecipare alla seduta i membri della famiglia. Solitamente viene convocato il nucleo convivente ma nell’arco del processo di cura è possibile estendere l’invito anche ad altri familiari, amici o altre figure importanti per il sistema. Storicamente legata alla terapia dei disturbi alimentari psicogeni (anoressia e bulimia soprattutto), la terapia familiare è un tipo di trattamento oggi consigliato per molti altri tipi di disagio, tra cui disturbi d’ansia e del tono dell’umore nonché per gli interventi su bambini.

Cookie

Informazioni societarie
Ragione Sociale Dott.ssa Agostini Lara
Indirizzo sede legale Via  Galileo Galilei , 97 – Sesto Fiorentino
P.Iva 05506960482
Iscrizione Ordine degli Psicologi Toscana n. 3529

Privacy Policy

La presente informativa è stata redatta per far conoscere i principi in materia di riservatezza che regolano l’uso da parte di Dott.ssa Agostini Lara dei dati forniti dai clienti, compresi i dati raccolti attraverso questo sito internet. In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un’informativa resa anche ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. n.196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) a coloro che interagiscono con i servizi Web accessibili per via telematica a partire dall’indirizzo: http://www.agostinilara.it . L’informativa è resa solo per il presente sito internet e non anche per altri siti internet eventualmente consultati dall’utente tramite link presenti su questo sito. Visitando il presente sito internet, si dichiara implicitamente di avere compreso ed accettato le modalità di trattamento descritte nella presente informativa sulla privacy. La società Dott.ssa Agostini Lara con sede in Via Galileo Galilei , 97 – Sesto Fiorentino in persona del suo legale rappresentante pro-tempore è titolare del trattamento dei dati suddetti, il quale viene effettuato presso la sede societaria per le finalità previste nella presente informativa privacy, inclusa la finalità di direct marketing in caso di consenso da parte dell’utente.
I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito sono curati solo da personale interno alla società titolare, appositamente incaricato del trattamento, e da incaricati esterni di occasionali operazioni di manutenzione/gestione del presente sito internet. I dati personali forniti dagli utenti che inviano richieste di materiale informativo o che si iscrivono alle newsletter sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta. Tali dati possono essere utilizzati dalla società anche per il perseguimento delle seguenti finalità: a) gestione del rapporto con il cliente; b) svolgimento della attività economica propria della società; c) altri scopi legati all’attività svolta dalla società ed a questa connessi (a titolo esemplificativo migliorare i prodotti ed i servizi offerti, anche se non strettamente legati ai servizi richiesti dall’interessato; ricerche di mercato sulla soddisfazione del cliente, etc.). Qualora sia necessario raccogliere dati che consentono l’identificazione personale dell’utente al fine di fornire a quest’ultimo un determinato servizio, si richiede all’utente di fornire volontariamente i dati necessari, che verranno trattati esclusivamente per le finalità di erogazione del servizio.

Nel caso in cui l’utente desideri effettuare una prenotazione presso la struttura ricettiva, verranno richieste all’utente informazioni quali nome, indirizzo, numero di telefono, indirizzo e-mail, numero di carta di credito e preferenze riguardo alla camera, ciò al fine di elaborare e processare la prenotazione dell’utente richiedente. La società Dott.ssa Agostini Lara utilizza l’indirizzo e-mail per inviare la conferma della prenotazione e, se necessario, può servirsi delle altre informazioni per contattare l’utente al fine di ottenerne alcuni dati necessari nell’elaborazione della sua prenotazione. La società Dott.ssa Agostini Lara inoltre può utilizzare i dati di contatto per: inviare all’utente un messaggio precedente all’arrivo che riepiloghi i dati della conferma della prenotazione, e che fornisca ulteriori informazioni riguardo all’area ed alla struttura ricettiva; comunicare all’utente offerte speciali e promozioni secondo quanto previsto nella presente Informativa privacy; così come per inviare all’utente sondaggi periodici relativi al grado di soddisfazione od a ricerche di mercato. L’utente può revocare in qualsiasi momento il consenso prestato per l’invio di comunicazioni di marketing. L’utente può inoltre revocare il consenso prestato per la partecipazione a sondaggi.

Marketing Diretto

Come sopra specificato, vorremmo fornirLe informazioni su nuovi prodotti, promozioni, offerte speciali e altre informazioni che riteniamo possano interessarLe. Nel caso in cui ci abbia espressamente autorizzato a farlo barrando l’apposito flag, Le potremo inviare dette informazioni per posta e telefonicamente, a meno che non abbia specificato diversamente nel corso delle registrazione. Qualora, in qualsiasi momento, desideri che i Suoi dati non vengano utilizzati per finalità di marketing diretto, potrà comunicarcelo prendendo contatti con il nostro servizio clienti via email al seguente indirizzo info@agostinilara.it e non Le invieremo più alcuna comunicazione commerciale. Se ha inteso negare il consenso al trattamento dei Suoi dati, non riceverà mai alcuna comunicazione commerciale ed i dati da Lei forniti saranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla Sua richiesta.

Dati di Navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito internet acquisiscono, nel corso del loro normale funzionamento, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, la data e l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta, la dimensione del file di risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento, e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati, esclusivamente dall’Autorità Giudiziaria per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

Cookies

I cookies sono dati creati da un server che sono memorizzati in file di testo sull’hard disk del Suo computer e consentono il funzionamento del presente sito internet, l’uso di una specifica funzionalità esplicitamente richiesta dall’utente ovvero permettono di migliorare il funzionamento di questo sito, come i cookie che rendono la navigazione più veloce o che mostrano i contenuti di maggiore interesse per l’utente in funzione delle scelte precedenti. I cookies possono essere permanenti (c.d. cookies persistenti), ma possono anche avere una durata limitata (c.d. cookies di sessione). Questo sito utilizza sia cookies persistenti che di sessione. Quelli di sessione non vengono memorizzati in modo permanente sul Suo computer e svaniscono con la chiusura del browser. Quelli persistenti servono per personalizzare la navigazione in funzione dello strumento utilizzato dall’utente (computer, tablet, smartphone) così come i cookies di terze parti che servono per analizzare gli accessi del sito (es. Google Analytics) e per permettere agli utenti di condividere i contenuti del sito attraverso social network (FB) o e-mail (Add This). Questi cookies, vengono memorizzati in modo permanente sul Suo computer e hanno una durata variabile.

Google Analytics Cookies
Il nostro sito utilizza Google Analytics di Google, Inc., un servizio offre statistiche di misurazione ed analisi delle performance del sito, tramite l’uso di Cookie. Per consultare l’informativa privacy del servizio Google Analytics, visiti la pagina http://www.google.com/intl/en/analytics/privacyoverview.html. Per le norme sulla privacy di Google, segnaliamo il seguente indirizzo http://www.google.com/intl/it/privacy/privacy-policy.html.)

Google Adwords & Google Remarketing Cookies
Il sito internet potrebbe  utilizzare il programma Google Adwords e la tecnologia Google Remarketing. Entrambi sono gestiti da Google Inc.. Anche la funzione monitoraggio delle conversioni di AdWords utilizza i cookie. Per aiutarci a tenere traccia delle vendite e di altre conversioni, viene aggiunto un cookie al computer di un utente nel momento in cui quell’utente fa clic su un annuncio. Questo cookie dura 30 giorni e non raccoglie, né monitora informazioni in grado di identificare personalmente un utente. Gli utenti possono disabilitare i cookie del monitoraggio delle conversioni di Google nelle impostazioni del proprio browser Internet. In alcuni casi i cookie possono causare problemi al momento dell’accesso o durante la navigazione all’interno del tuo account AdWords. Quando ciò si verifica, il modo migliore per correggere il problema consiste nello svuotare la cache ed eliminare i cookie salvati per il tuo browser Internet. Per saperne di più su clicca qui  https://www.google.es/intl/it/policies/privacy/. L’utente infine può disabilitare i cookies di Google Analytics scaricando uno specifico plug-in del browser reperibile al seguente url  https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Facebook Cookies
Il sito potrebbe utilizzare cookie di Facebook Inc. per monitorare l’andamento delle campagne Facebook Ads ed eventuali azioni di remarketing. Clicca qui per maggiori informazioni riguardo l’utilizzo di cookie da parte di Facebook: https://www.facebook.com/help/cookies/

L’utente può opporsi alla registrazione di cookies persistenti sul Suo hard disk configurando il browser di navigazione in modo da disabilitare i cookies. Scopri come disabilitare i cookie nei principali browser: Chrome, Firefox, Internet Explorer, Safari, Opera. Dopo questa operazione, tuttavia, alcune funzioni delle pagine web potrebbero non essere eseguite correttamente.

Dati Forniti Volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito, o la compilazione del form, comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva da parte del cliente.

Conferimento dei Dati

L’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati in apposite sezioni del sito internet per richiedere l’invio di materiale informativo o di altre comunicazioni. Il loro mancato conferimento non comporta l’impossibilità di ottenere quanto richiesto in forma anche anonima. I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati al database.

Modalità del Trattamento

I Suoi dati personali saranno trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. L’utente ha sempre diritto, in qualunque momento, di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei dati che si riferiscono alla sua persona e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo Lei ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Questa informativa sulla privacy può essere modificata periodicamente e l’uso delle informazioni raccolte è soggetto all’informativa sulla privacy in effetto al momento dell’uso. Il presente documento, pubblicato all’indirizzo http://www.agostinilara.it, costituisce l’ Informativa sulla Privacy di questo sito internet e sarà soggetto ad aggiornamenti di volta in volta pubblicati e recanti la data di aggiornamento.